Halloween: consigli per una festa da non dimenticare

 

 

Non so  per voi ma per me Halloween è una festa che adoro!!!

Voi come l’avete trascorsa?

So che è passato quasi un mese ma volevo consigliarvi un pò di cose

che possono essere utili anche per altre feste.

Le origini di questa festa sono ben distanti dalla nostra cultura:

non è un mistero come, dai paesi di tradizione anglosassone,

sia migrata prima negli Stati Uniti, dove ha cominciato ad assumere i connotati meno religiosi e più “festaioli”,

per poi fare presa nell’ immaginario collettivo dei più disparati paesi, Italia compresa.

Anche alle nostre latitudini infatti ormai da anni la notte di Halloween è vista come un appuntamento fisso e atteso

con impazienza durante l’anno, venendo vissuto come

una sorta di carnevale alternativo.

Per non farsi trovare impreparati, quindi, è bene avere già un’idea

di cosa fare per festeggiare la serata, magari tenendo a mente

alcuni consigli!

Io ho addobbato  la casa con zucche, pipistrelli, streghe,

festoni di ragnatele e così via dicendo!

Ci vuole veramente poco, senza contare che l’effetto finale

sarà da urlo: una coreografia riuscita è già larga parte di

una festa di successo.

Per un effetto più particolare si può anche valutare se creare

le decorazioni personalmente:

disegnare dei lineamenti spaventosi su dei palloncini arancioni

o cimentarsi nell’ intaglio di una zucca sono attività piuttosto semplici ma che possono garantire punti in più per l’originalità.

Del resto serve solo un po’ di fantasia, e magari la giusta dose di

ispirazione con alcuni suggerimenti, per trasformare la propria

casa nella perfetta location per una festa davvero spaventosa!

Una volta addobbata la casa, ho iniziato a pensare a come addobbare anche … noi stessi!

Uno degli aspetti più iconici di Halloween, infatti, sono proprio

i travestimenti, naturalmente tutti a tema:

per quanto riguarda i costumi, l’unico limite è la fantasia.

Ormai i festeggiamenti di Halloween prevedono non solo i classici travestimenti da brividi, ma delle vere e proprie citazioni

e repliche di costumi di popolari, di personaggi sportivi, incluso giocatori di poker con repliche dei più famosi della categoria,  o  di attori, personaggi di fumetti e così via dicendo,

magari rivisitate in maniera spaventosa!

Nessuno vieta di rimanere sul classico: vampiri, streghe

e mummie riscuotono sempre un grande successo!

Ma per qualcosa di più originale le idee sono molteplici:

senza nessuna fatica ci si può vestire da qualche personaggio immediatamente riconoscibile e aggiungere qualche elemento

a tema Halloween, l’effetto è assicurato!

Un altro aspetto importante è il cibo,

in genere, la scelta migliore e quella che mi sento di consigliare

è quella di organizzare un piccolo buffet o rinfresco con

finger food a tema.

Anche in questo caso ci vuole solo un pochino di tempo e di fantasia, mentre le preparazioni sono semplici e alla portata di chiunque!

Mi sono sbizzarrita inventando stuzzichini, cercando ispirazione

in alcune idee finger food molto spaventose,

 completando l’effetto con accessori abbinati come bicchieri, piattini, fazzoletti o posate a tema!

Infine, l’ultima cosa alla quale ho pensato

(che è anche la più intrigante): non si deve trascurare di

prevedere alcune attività, naturalmente tutte collegate

ad Halloween e dunque a tema con la serata!

Per i più cinefili, per esempio, un consiglio sempre valido è quello

di programmare la visione di alcuni film spaventosi:

il cinema ha offerto tantissime pellicole fra le quali poter scegliere, per tutti i gusti.

Dai film d’animazione ai classici anni ’80, per arrivare fino agli adattamenti di alcuni dei libri di Stephen King,

il materiale non manca per passare una notte all’insegna del cinema da brivido!

Ma non tutti amano stare seduti di fronte a uno schermo,

e soprattutto nel caso in cui gli ospiti siano più orientati a intrattenimenti più tradizionali è meglio

non farsi trovare impreparati.

Sono tanti i giochi di Halloween da poter fare, per passare una serata più movimentata e all’ insegna del divertimento,

e per prepararli basta veramente poco:

materiali facilmente reperibili, un po’ di manualità e,

ovviamente, sempre la solita fantasia assicurano un risultato divertente con poco impegno!

 

 

 

 

Written By
More from admin

Braccialetti Valy Love

L’idea di questi bracciali nasce da  Valentina Bragazzi, 33 anni di Carrara....
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *